Domenica 21 Luglio 2019
   
Text Size

NEAPOLIS, SCAGLIUSI: 'NON E' MOVIMENTO POLITICO'

eugenio-scagliusi-operazione-neapolis

ALLA CONFERENZA DI PRESENTAZIONE SI ACCENDE IL DIBATTITO

Dubbi e perplessità sulla presenza di Eugenio Scagliusi nell'Operazione NeaPolis

Il consigliere Ramunni propone di formare una lista civica


“Operazione NeaPolis, contrariamente a quello che si è detto, non vuole essere un movimento politico, nella maniera più assoluta. Eliminiamo subito alla radice il tentativo di credere che stia nascendo una lista civica.” Così, il presidente del Consiglio Eugenio Scagliusi, nella conferenza stampa di inaugurazione del progetto. “Si intende soltanto creare occasioni di incontro per raccogliere idee. A me tutto questo sembra straordinariamente nuovo.”

Intanto, quella che doveva essere una conferenza stampa, l’altra sera si è trasformata in dibattito, dove alcuni dei presenti – numerosi va precisato – hanno espresso le loro opinioni, anche legittime riserve sulla credibilità del progetto. Non sono mancate le idee, i suggerimenti.

Della campagna pubblicitaria teaser, organizzata dalla società Quiwi di Polignano, di cui fa parte uno dei quattro promotori dell’Operazione, il giornalista Roberto Centrone, vi avevamo già anticipato qualcosa. Tra gli altri, anche Nicola Laricchiuta e appunto Eugenio Scagliusi, hanno promosso l’iniziativa.

'UNA RACCOLTA DI IDEE' - “Qualcuno avrà pensato, in questi giorni, chissà chi c’è dietro Operazione NeaPolis. Questa operazione - ha aperto i lavori Nicola Laricchiuta, portavoce di Operazione NeaPolis - servirà ad arricchire idee, pensieri e opinioni di tutti quanti. Operazione NeaPolis vuole essere una raccolta di idee, un vaso dove inserire tutto. Vogliamo andare direttamente dalle persone, andare nelle piazze, raccogliere idee, opinioni. Fuori dal colore politico, scenderemo nelle piazze e parleremo con le persone che hanno bisogno di essere ascoltate. Questo è solo un input, il resto è tutto da creare. "

"Operazione NeaPolis non ha una sede, non abbiamo microfoni - ha proseguito Laricchiuta - E’ tutto da creare non abbiamo una scala gerarchica, non c’è un presidente, non c’è un segretario. Vogliamo informare e raccogliere idee, tutto ciò che ci viene proposto. Se non ci saranno persone che parteciperanno attivamente, allora Operazione NeaPolis morirà lentamente e sicuramente. Come iscrizione non abbiamo pensato a cifre, ma solo a un modulo dove inserire i contatti, per informarvi di quello che vogliamo fare e dei numerosi incontri che insieme organizzeremo.”

'PERCORSI PARALLELI RISPETTO AI PARTITI' - “In questo periodo ho sentito dire cose completamente sballate - ha preso la parola Eugenio Scagliusi, introdotto da Laricchiuta in veste di cittadino, e non di presidente del Consiglio - Credo che il percorso possa essere individuato circa tre anni fa. Nell’ultimo periodo, dopo Natale, bisognava fare un incontro con la città nella sua immediatezza, perché ciascuno di noi è portatore di idee, interessi, opinioni, e queste vanno ascoltate e fatte oggetto di confronto."

"Da quella idea iniziale, si arrivò così all’incontro in aula consiliare con il sociologo Amendola - ricorda Scagliusi - Molti non considerarono una cosa importante che disse Amendola. Parlò di opportunità di creare percorsi paralleli alla politica tradizionale, cioè quella che viene vissuta o che dovrebbe essere vissuta attraverso partiti. Percorsi paralleli con associazioni o movimenti. Abbiamo pensato così che si possa restituire dignità a ciascuno di noi, a incontrare cittadini lì dove vivono, per sentire direttamente dalla loro voce quelle che sono le idee, lo sviluppo del territorio, un nuovo modo di intendere la vita.”nicola-menna-altri

IL DIBATTITO E LE PERPLESSITA' - Rotto il ghiaccio dei convenevoli, si è aperto il dibattito, in alcuni momenti serrato. L’idee che serpeggia tra alcuni è che Eugenio Scagliusi non abbia in qualche modo il coraggio di dissentire chiaramente e esplicitamente rispetto ad alcune scelte dell’attuale amministrazione, della quale l’avvocato è parte integrante, e che lo stesso presidente da tempo non condivide. L’intervista esclusiva rilasciata ai nostri microfoni dal sindaco è più o meno indicativa di questo sentore.

Per altri, Scagliusi starebbe preparando la nascita di una nuova lista civica e mettere così le propaggini per una sua imminente candidatura a sindaco alle prossimi amministrative: un lavoro di tessitura abilmente orchestrato con tanto di campagna promozionale tesa a suscitare tanta curiosità.

Pubblichiamo in un altro articolo l’intervista di Nicola Laricchiuta (vedi link in basso) un po’ sorpreso per la piega che ha preso la conferenza stampa. Quando il dibattito è entrato nel vivo, si sono anche registrati momenti di forte tensione tra Gialluisi e il consigliere Nico Messa. In un terzo articolo pubblichiamo invece, alcuni interventi e osservazioni del pubblico (vedi link in basso).

Secondo voi Operazione NeaPolis è davvero l'inizio della discesa in campo del presidente Scagliusi candidato sindaco alle prossime comunali?

 

VEDI GLI INTERVENTI DEL PUBBLICO SULL'OPERAZIONE NEAPOLIS

L'INTERVISTA A NICOLA LARICCHIUTA

IL SINDACO BOVINO CRITICO SU OPERAZIONE NEAPOLIS, EUGENIO SCAGLIUSI E MOVIMENTI POLITICI IN GENERE

EUGENIO SCAGLIUSI CRITICA IL RADIO TOUR E PISTA CICLABILE

OPERAZIONE NEAPOLIS: LA CAMPAGNA PUBBLICITARIA

GIALLUISI: 'EUGENIO SCAGLIUSI PROSSIMO CANDIDATO SINDACO'

 

 

 

Commenti  

 
#2 mr. polignano 2010-06-26 23:51
Pienamente d'accordo, con My gold, non si puo' criticare, rivedere e ricostruire, un operato degnamente svolto, in parte, dalla sua maggioranza Politica.
Non ne vedo alcun senso logico, nel disprezzare un qualcosa o una serie di eventi che, venivano approvate grazie al suo contributo di Esponente Politico di Maggioranza.
Sarebbe stato un atto molto apprezzato e degno di rispetto, se con la presentazione dell'Operazione Neapolis, avesse anche rassegnato le Sue dimissioni da Presidente del Consiglio.
Eugenio,un grande in bocca al lupo
.....Sayonara


;-):-):-);-)
 
 
#1 oh my gold 2010-06-26 12:23
bah,che dire...di certo l'avvocato avrebbe fatto più bella figura se questa iniziativa l'avesse intrapresa dopo essersi dimesso...a questo punto mi chiedo come potrebbe criticare in modo costruttivo l'operato della stessa maggioranza di cui fa parte...qui gatta ci cova!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI