DIRETTORE ARTISTICO, ATTESA PER LA NOMINA

commissione_dir_artistico

Il colpo di scena alla fine c’è stato. Non come ce lo saremmo aspettati. Domenico Simone non si è presentato al colloquio finale di selezione per l’incarico di direttore artistico dell’estate polignanese, probabilmente rinunciando in extremis alla prova del 9, nove come il punteggio incredibile della prova preselettiva. Tutti gli occhi, componenti della commissione, curiosi e candidati sono rimasti puntati all’ingresso dell’aula consiliare a Palazzo di Città fino a mezzogiorno.

Solo tre dei cinque ammessi alla prima scrematura hanno sostenuto il colloquio davanti alla commissione presieduta dal dirigente Nicola Paladino (altri componenti: Domenico Matarrese, Angela Zupo, Oletta). I componenti della commissione si sono presentati con un’ora e mezza di ritardo per motivi non ancora comprensibili, tant’è che qualcuno stava già pensando di chiamare i carabinieri.

I tre concorrenti, in esclusiva per Polignanoweb, hanno rilasciato dei commenti a caldo esprimendo dubbi e perplessità sui primi punteggi e graduatoria resa pubblica nella giornata di ieri.

C’è da dire che nel caso Simone si fosse presentato, per gli altri quattro ammessi in graduatoria non ci sarebbe stato nulla da fare, poiché il punteggio massimo attribuibile per il colloquio orale è di 3 punti. Il distacco tra il primo (Domenico Simone, 9,10) e il secondo (Francesco D’Orazio, 4,40) sarebbe stato comunque incolmabile. Più dietro, al terzo posto, c’è Francesco Masi (3,40), poi Gabriele Corona (2,00), infine Alessandra Favia (1,00). I restanti tre (poiché alla selezione sono state presentate otto domande) sono fuori classifica. Uno di questi pare che abbia presentato un curriculum di prim’ordine.

Con quale criterio sono stati decisi i punteggi? Come si spiegano i distacchi? Chi ha passato in rassegna i curriculum dei candidati? Perché Simone non si è presentato all'appello?

 

COMMENTI A FINE COLLOQUIO

Gabriele Corona: ‘Ormai i giochi sono fatti, penso che se ci sia stato un neo è nella valutazione dei curriculum e spero ci siano state delle professionalità in grado di leggere quei curriculum e poter dare una valutazione. Purtroppo non c’era il candidato che ha avuto 9. Volevo conoscerlo per poter lavorare con lui e poter imparare anche da lui.’

Francesco Masi: ‘Effettivamente mi ha lasciato perplesso il distacco tra il primo e il secondo. Non si spiegava come mai vi fosse tanto distacco tra Domenico Simone e Francesco D’Orazio, che vanta curriculum prestigiosissimo anche in qualità di organizzatore. Ciò detto, gli altri punteggi mi sembravano adeguati e comunque in proporzione tra di noi. L’unica cosa è che Gabriele Corona ha un curriculum a livello organizzativo molto interessante, e non mi spiego come mai sia arrivato in penultima posizione. Abbiamo visto che i tre che si sono presentati hanno tutti le carte in regola per vincere, vediamo l’amministrazione comunale su chi punterà.’

 

LE PROPOSTE DEI CANDIDATI AVANZATE IN COMMISSIONE STAMANI

Gabriele Corona: ‘ABBINAMENTO MUSICA E ALTRI GENERI’ - ‘In breve, penso solamente di variegare in base al budget che c’è il discorso degli eventi spettacolari. Sicuramente abbinando sia eventi di musica per genere sia elementi di danza e arte figurativa. Si può fare tutto, bisogna avere i tempi e i budget a disposizione, poi per il resto possiamo anche far nevicare a Polignano. C’è bisogno solamente del budget.’

Francesco Masi: ‘PREMIO PER LA CANZONE ITALIANA’- ‘La mia idea è quella di creare oltre che manifestazioni di livello e di qualità anche di varietà considerevole, perché l’arte ha varie sfaccettature e non bisogna cristallizzarsi su stereotipi fissi, ma creare anche dei laboratori con i quali far crescere anche gli artisti che abbiamo a Polignano. Far si che anche dall’estero vengano persone a prendere parte a questi laboratori. Io ho proposto un progetto che è quello del Campus musica che riunisce i migliori artisti che facciano lavorare le più importanti e brillanti menti artistiche a Polignano, provenienti da ogni parte del mondo. Anche con un premio. Ho ipotizzato che si possa creare un premio per la canzone italiana dedicato a Domenico Modugno, con il miglior esecutore e il miglior compositore e cantautore, da poter inserire nella programmazione dell’estate polignanese.’

 

IN BREVE I CURRICULUM E LE INFO DEI CANDIDATI

Gabriele Corona -  Ha vinto la selezione per il Prestito d’Onore dal 1999 come una delle prime domande per creare una agenzia di servizi per lo spettacolo con annesso studio di registrazione. Per questo progetto si sono interessate molte testate giornalistiche nazionali per l’innovatività del progetto. Ha organizzato una serie di eventi, tra i quali il concerto del grande Maestro Goran Bregovic a Conversano. Insegue ambizioni musicali riscontrando ottimi favori sia in Italia che all’estero, soprattutto all’estero. E’ direttore artistico di una etichetta discografica che varia dal jazz alla pizzica. INFO: www.masstaff.comwww.nightrhymes.com

Francesco D’Orazio - ‘Su Francesco D’Orazio - precisa il suo amico Francesco Masi - si fa prima ad andare su google, cliccare il nome, perché ha un curriculum importante’. Docente di violino presso il conservatorio di Bari, direttore artistico dell’Astrée di Torino. E’ stato insignito del Premio Abbiati, uno dei più prestigiosi riconoscimenti della critica italiana. Tra gli italiani che hanno conseguito questo titolo molti maestri: Claudio Abbado, Riccardo Muti, come violinista Salvatore Accardo e Uto Ughi. Denota attività organizzativa di primissimo ordine.’ INFO: www.francescodorazio.comNyman e D'Orazio

Francesco Masi - Nasce come violinista e dal 2007 è direttore d’orchestra. Ha conseguito quest’ultimo titolo presso il conservatorio di Bari. Dal 1997 si occupa di organizzazione di eventi. Le stagioni polignanesi degli anni 1997-98 hanno avuto la sua direzione artistica con l’associazione Musica Insieme. Dal 2004 ha fondato un’associazione culturale ‘Musica Arte e spettacoli International’ iscritta dal 2008 all’albo regionale, ottenendo anche un riconoscimento del Ministro Meloni con una lettera del 14 maggio scorso e l’encomio per l’idea dell’International Campus Musica, il meeting in cui i migliori musicisti d’Europa e del mondo si danno convegno a Polignano nell’agosto di tutti gli anni. INFO: www.masionline.itcampus musica

Proveremo a contattare tutti gli altri candidati per interviste e commenti.

Pomeriggio il verdetto: Francesco D’Orazio, Francesco Masi o Gabriele Corona?