Mercoledì 16 Gennaio 2019
   
Text Size

DIRETTORE ARTISTICO, ATTESA PER LA NOMINA

commissione_dir_artistico

Il colpo di scena alla fine c’è stato. Non come ce lo saremmo aspettati. Domenico Simone non si è presentato al colloquio finale di selezione per l’incarico di direttore artistico dell’estate polignanese, probabilmente rinunciando in extremis alla prova del 9, nove come il punteggio incredibile della prova preselettiva. Tutti gli occhi, componenti della commissione, curiosi e candidati sono rimasti puntati all’ingresso dell’aula consiliare a Palazzo di Città fino a mezzogiorno.

Solo tre dei cinque ammessi alla prima scrematura hanno sostenuto il colloquio davanti alla commissione presieduta dal dirigente Nicola Paladino (altri componenti: Domenico Matarrese, Angela Zupo, Oletta). I componenti della commissione si sono presentati con un’ora e mezza di ritardo per motivi non ancora comprensibili, tant’è che qualcuno stava già pensando di chiamare i carabinieri.

I tre concorrenti, in esclusiva per Polignanoweb, hanno rilasciato dei commenti a caldo esprimendo dubbi e perplessità sui primi punteggi e graduatoria resa pubblica nella giornata di ieri.

C’è da dire che nel caso Simone si fosse presentato, per gli altri quattro ammessi in graduatoria non ci sarebbe stato nulla da fare, poiché il punteggio massimo attribuibile per il colloquio orale è di 3 punti. Il distacco tra il primo (Domenico Simone, 9,10) e il secondo (Francesco D’Orazio, 4,40) sarebbe stato comunque incolmabile. Più dietro, al terzo posto, c’è Francesco Masi (3,40), poi Gabriele Corona (2,00), infine Alessandra Favia (1,00). I restanti tre (poiché alla selezione sono state presentate otto domande) sono fuori classifica. Uno di questi pare che abbia presentato un curriculum di prim’ordine.

Con quale criterio sono stati decisi i punteggi? Come si spiegano i distacchi? Chi ha passato in rassegna i curriculum dei candidati? Perché Simone non si è presentato all'appello?

 

COMMENTI A FINE COLLOQUIO

Gabriele Corona: ‘Ormai i giochi sono fatti, penso che se ci sia stato un neo è nella valutazione dei curriculum e spero ci siano state delle professionalità in grado di leggere quei curriculum e poter dare una valutazione. Purtroppo non c’era il candidato che ha avuto 9. Volevo conoscerlo per poter lavorare con lui e poter imparare anche da lui.’

Francesco Masi: ‘Effettivamente mi ha lasciato perplesso il distacco tra il primo e il secondo. Non si spiegava come mai vi fosse tanto distacco tra Domenico Simone e Francesco D’Orazio, che vanta curriculum prestigiosissimo anche in qualità di organizzatore. Ciò detto, gli altri punteggi mi sembravano adeguati e comunque in proporzione tra di noi. L’unica cosa è che Gabriele Corona ha un curriculum a livello organizzativo molto interessante, e non mi spiego come mai sia arrivato in penultima posizione. Abbiamo visto che i tre che si sono presentati hanno tutti le carte in regola per vincere, vediamo l’amministrazione comunale su chi punterà.’

 

LE PROPOSTE DEI CANDIDATI AVANZATE IN COMMISSIONE STAMANI

Gabriele Corona: ‘ABBINAMENTO MUSICA E ALTRI GENERI’ - ‘In breve, penso solamente di variegare in base al budget che c’è il discorso degli eventi spettacolari. Sicuramente abbinando sia eventi di musica per genere sia elementi di danza e arte figurativa. Si può fare tutto, bisogna avere i tempi e i budget a disposizione, poi per il resto possiamo anche far nevicare a Polignano. C’è bisogno solamente del budget.’

Francesco Masi: ‘PREMIO PER LA CANZONE ITALIANA’- ‘La mia idea è quella di creare oltre che manifestazioni di livello e di qualità anche di varietà considerevole, perché l’arte ha varie sfaccettature e non bisogna cristallizzarsi su stereotipi fissi, ma creare anche dei laboratori con i quali far crescere anche gli artisti che abbiamo a Polignano. Far si che anche dall’estero vengano persone a prendere parte a questi laboratori. Io ho proposto un progetto che è quello del Campus musica che riunisce i migliori artisti che facciano lavorare le più importanti e brillanti menti artistiche a Polignano, provenienti da ogni parte del mondo. Anche con un premio. Ho ipotizzato che si possa creare un premio per la canzone italiana dedicato a Domenico Modugno, con il miglior esecutore e il miglior compositore e cantautore, da poter inserire nella programmazione dell’estate polignanese.’

 

IN BREVE I CURRICULUM E LE INFO DEI CANDIDATI

Gabriele Corona -  Ha vinto la selezione per il Prestito d’Onore dal 1999 come una delle prime domande per creare una agenzia di servizi per lo spettacolo con annesso studio di registrazione. Per questo progetto si sono interessate molte testate giornalistiche nazionali per l’innovatività del progetto. Ha organizzato una serie di eventi, tra i quali il concerto del grande Maestro Goran Bregovic a Conversano. Insegue ambizioni musicali riscontrando ottimi favori sia in Italia che all’estero, soprattutto all’estero. E’ direttore artistico di una etichetta discografica che varia dal jazz alla pizzica. INFO: www.masstaff.comwww.nightrhymes.com

Francesco D’Orazio - ‘Su Francesco D’Orazio - precisa il suo amico Francesco Masi - si fa prima ad andare su google, cliccare il nome, perché ha un curriculum importante’. Docente di violino presso il conservatorio di Bari, direttore artistico dell’Astrée di Torino. E’ stato insignito del Premio Abbiati, uno dei più prestigiosi riconoscimenti della critica italiana. Tra gli italiani che hanno conseguito questo titolo molti maestri: Claudio Abbado, Riccardo Muti, come violinista Salvatore Accardo e Uto Ughi. Denota attività organizzativa di primissimo ordine.’ INFO: www.francescodorazio.comNyman e D'Orazio

Francesco Masi - Nasce come violinista e dal 2007 è direttore d’orchestra. Ha conseguito quest’ultimo titolo presso il conservatorio di Bari. Dal 1997 si occupa di organizzazione di eventi. Le stagioni polignanesi degli anni 1997-98 hanno avuto la sua direzione artistica con l’associazione Musica Insieme. Dal 2004 ha fondato un’associazione culturale ‘Musica Arte e spettacoli International’ iscritta dal 2008 all’albo regionale, ottenendo anche un riconoscimento del Ministro Meloni con una lettera del 14 maggio scorso e l’encomio per l’idea dell’International Campus Musica, il meeting in cui i migliori musicisti d’Europa e del mondo si danno convegno a Polignano nell’agosto di tutti gli anni. INFO: www.masionline.itcampus musica

Proveremo a contattare tutti gli altri candidati per interviste e commenti.

Pomeriggio il verdetto: Francesco D’Orazio, Francesco Masi o Gabriele Corona?

Commenti  

 
#28 Robert Esbjorn Andersson 2010-06-12 15:21
e che in realtà siamo tanta gente è solo brava a vendere l'aria fritta. qui tutti che parlano di competenze ma io sono convinto che Polignano abbia bisogno di gente con un minimo di cervello e di buon senso!!! poi fate voi!!!

un saluto a tutta la comunità Polignanese
 
 
#27 veloci 2010-06-08 17:01
ma quanto tempo per nominarne uno?
quando comincerà questa stagione?
monopoli ha già presentato il programma e da noi ancora non si sa il bilancio.
muoversi...
 
 
#26 da fast per culla della civilt 2010-06-08 01:13
Concordo con te, sono qui appunto per leggere le vostre riflessioni, mi interessa l'argomento, io ne sono totalmente estraneo, ma gli stessi pensieri e contenuti potrebbero essere espressi in molte meno righe, a vantaggio dei vostri stessi interventi! ;-)
 
 
#25 culla della civilt� 2010-06-07 20:31
Caro, Lei è fast, io sono slow, ma cinque minuti per comprendere le ragioni altrui è buona norma prenderseli se si ha a cuore sapere dove vanno a finire le proprie tasse pagate.
 
 
#24 fast 2010-06-07 14:52
Trovo che ultimamente gli interventi siano troppo lunghi troppi sfoggi linguistici..così non vi si legge...per favore siate più concisi!
 
 
#23 nicolateofilo 2010-06-07 03:24
Abbiamo sospeso il commento a firma 'Domenico Simone' prendendo per buono il dubbio sollevato da 'sbalordita' circa l'autenticità della firma, in attesa che arrivi conferma scrivendoci a
Grazie,
La Redazione
 
 
#22 culla della civiltà 2010-06-07 02:38
cari tutti, è vero che google non può essere preso come criterio oggettivo di ricerca sulla carriera di un artista, ma oggi tutti i musicisti e direttori artistici/manager hanno un sito internet personale o come minimo una pagina su myspace music, cose che non servono necessariamente a testimoniare la propria attività o a farsi pubblicità, ma sono anche strumenti comodi per far scaricare a qualcuno, ente concertistico o la propria moglie o amico a casa se sei fuori per lavoro, semplicemente curriculum e foto per le locandine dei concerti o per la stampa. Domenico Simone non solo non compare su google ma neanche sul sito del mozarteum in veste di direttore artistico. Vi dirò di più: l'anno scorso ho letto una sua intervista su un giornale locale di Polignano dove dichiara di avere avuto un ruolo di direzione artistica anche presso il teatro Colon di Buenos Aires, il teatro più importante di tutta l'America latina. Sul sito ufficiale non compare in nessuna veste. Mi dispiace ma l'opinione pubblica non va manipolata a propria discrezione, casomai con umiltà basta fare bene almeno il proprio lavoro e questo è ciò che dovrebbe ripagare un artista in anni, forse decenni di studio serio. Caro Francesco Masi, concordo su tutto con Lei, apprezzando lo spirito di unione delle forze per venir fuori dalla barbarie culturale che viviamo ogni giorno ed apprezzo il suo Campus come parte del pubblico per l'alto valore espresso anche nei concerti serali oltre che per l'opera educativa che compie con i ragazzi. Su una cosa, però, dissento: per me il Simone non è stato "bruciato" da altri facendo il suo nome prima del colloquio ufficiale, costui invece si è bruciato da solo raccontando cose agli amministratori francamente poco credibili per chi ha un minimo di competenza musicale e artistica.
 
 
#21 il Giurista 2010-06-06 16:29
Scusate, ma credo che non sia giusto ed anzi risulti offensivo valutare le capacità professionali di Simone come di altri degnissimi ragazzi che legittimamente ambivano a ricoprire quel ruolo, sulla base di una mera ricerca su Google! Le loro competenze e capacità non vengono certo fuori tramite Google, ma sulla base di quello che è il loro bagaglio culturale, affidandogli incarichi che possano ricoprire con professionalità e solo all'esito di essi tutti noi potremmo legittimamente esprimere il nostro personale apprezzamento o meno dell'opera svolta. Poi secondo me, ultimamente, noi polignanesi ci siamo un po montati la testa e vi spiego perchè. Non venite a dirmi che nei paesi limitrofi dove si organizzano "Degnissime" manifestazioni estive, pensiamo a Monopoli, Conversano, Castellana, Ostuni, ecc., ci siano chissà quali direttori artistici che lavorano in Rai, Medaisaet o alla Scala di Milano..Ma su, lasciamo questa prosopopea e badiamo al sodo un poco. Siamo nel profondo Sud e basta dimostrare di avere qualche inventiva accompagnata ad una buona dose di professionalità, per fornire un prodotto di tutto rispetto!
Alla faccia di Google, insomma, aspetto di vedere i fatti e spero che il nuovo Direttore Artistico sia capace, professionale e fattivo! Buon lavoro.
 
 
#20 Francesco Masi 2010-06-06 14:21
Unica perplessità, tutti sappiamo che Domenico "lavora" a Salisburgo proprio nell'organizzazione di eventi. Perchè non presentarsi al colloquio? Era matematica la sua vittoria.
Io e tutti gli altri, pur sapendo che non avevamo nessuna possibilità di spuntarla, abbiamo sportivamente accettato di conferire con la commissione e di dare sportivamente il nostro contributo: infatti la commissione prendeva appunti e annuiva quando riteneva interessanti le nostre idee per migliorare lmpreso D''estate. Questo è la spirito con cui noi tutti, compreso D'Orazio, Corona e io siamo andati al colloquio: dire la nostra e dare il nostro semplice contributo in nome della cultura e del paese.
Al posto di Domenico, io mi sarei presentato e avrei detto la mia, difendendo a spada tratta il mio lavoro, la mia onestà intellettuale e la mia professionalità non fittizia, ma sicuramente dimostrabile attraverso i contratti di collaborazione con il Mozarteum e le istituzioni austriache con le quali sicuramente Domenico ha rapporti di lavoro in ambito organizzativo e non necessariamente presenti in internet.
Gli errori sono stati due:
il primo è stato quello di parlare di Domenico prima che vi fossero le graduatorie creando tutta questa baraonda intorno alla figura di un valido artista che vive e risiede nella culla della cultura musicale Europea;
La seconda: Se si fosse presentato al colloquio, con i suoi titoli e la sua professionalità avrebbe zittito tutti quanti e avrebbe migliorato senz'altro la nostra estate polignanese che, dato il ritardo appare sempre più a rischio.
Buona giornata a tutti voi e lasciamo perdere le polemiche inutili.
Bisogna lavorare per il bene della nostra comunità.
Francesco Masi
 
 
#19 Francesco Masi 2010-06-06 14:20
Continua commento

Pensavo ingenuamente di concorrere in una competizione leale nella quale tutti i concorrenti avrebbero dimostrato la propria validità per il bene del paese intero.
Io ho consegnato la mia domanda il giorno 28 Maggio e alcune persone mi informavano e io apprendevo solo in quel momento che c'era una polemica in atto sulla scelta del direttore artistico. Tutto ciò è vero perchè chi mi informava, mi faceva leggere su questo sito, che io non conoscevo, dalla postazione pubblica del comune, in quel momento, tutta la storia e le polemiche e tutto il resto.
Rimanevo sconcertato!!!
Io avvertivo tutti gli artisti che l'amministrazione voleva migliorarsi e affidare l'incarico ad un artista competente e tutti quanti dicevano che Domenico (che io conosco personalmente e del quale sono amico da anni)aveva già in mano la vittoria e che il bando era una "bufala".La mia considerazione fu solo una: così facendo, chi aveva già diffuso la notizia, avrebbe "bruciato Domenico" che in questa brutta storia non c'entra proprio nulla.
Al conorso pubblico avrebbe pure potuto partecipare la vedova Pavarotti che è una delle più abili organizzatrici di eventi mediatici e di spettacolo. Perchè divulgare il nome prima?
Solo per fare pressione su un candidato, che se non avesse avuto pressioni, forse sarebbe il direttore artistico dell'Esate Polignanese.
Perchè fare un bando pubblico esponendo Domenico e bruciandolo???
Io gli avrei affidato l'estate polignanese con un incarico e basta.
 
 
#18 Francesco Masi 2010-06-06 14:19
Primo commento
Un' ultima considerazione, in particolare per "Simone for ever" ( sperando di non incorrere nelle ire di wolgang che dichiara chiusa la sua questione dopo il suo intervento)
Quando, circa un mese fa ho parlato con l'assessore Ruggero dell'organizzazione dell'estate polignanese, avendo presentato il progetto del mio Campus Musica, lui mi rispose con sincerità e professionalità che al momento non si poteva fare nessuna proiezione certa sul budget perchè l'amministrazione stava pensando di affidare l'incarico ad un esperto esterno che avrebbe curato, dandole unità, tutta l'estate polignanese. Come era giusto, non mi disse nulla di più e non fece nessun nome. L'assessore si limitò a dirmi che vi sarebbe stato un avviso pubblico ma (eravamo ai primi di Maggio)non sapeva dirmi nulla di più in quel momento.
Quando ho letto l'avviso giovedì 27 maggio sono stato felicissimo di comunicare l'iniziativa del comune a diversi artisti che io conoscevo e che speravo concorressero con il fine ultimo di portare beneficio al mio paese nel quale lavoro da anni in stretto contatto con tutti quelli che vogliono far cultura!
Ho spedito il bando all' amico Luca C. direttore artistico dell'International Art Expo; poi ad Anna B. che vanta un master in management alla Bocconi e che da anni organizza eventi "culturali" nel Lazio; poi a Gioacchino D. che collabora da anni con la Regione Puglia e dall'anno scorso con il "Teatro Pubblico Puglese". Poi ho inviato anche l'avviso al Maestro D'Orazio con lo stesso spirito. Davo per scontato che anche gli amici Francesco Bovino, Gianni Torres, Tommy Colagrande avrebbero partecipato sapendo del bando (Tommy Colagrande, con mia grande sorpresa mi ha comunicato che invece non ne sapeva nulla!).
Sarebbe stato bello che tutte queste "menti" concorressero per migliorare la nostra Estate Polignanese!
 
 
#17 sgomento 2010-06-06 12:38
Che scandalo, mi avete moderato la parola "ignoranza"! E che è? Na bestemmia? A parte che non ho ancora capito come funziona...sono un utente registrato e i miei commenti devono essere soggetti ad approvazione... mah! Sento puzza di...
 
 
#16 consigliere 2010-06-06 12:21
Bravo Domenico

Prendi la direzione opposta all’abitudine e quasi sempre farai bene. (Jean-Jacques Rousseau)
 
 
#15 wolfgang 2010-06-06 02:42
Cari signori contrari alle ricerce sulla rete... Mi spiace per voi, ma Google è in realtà un ottimo strumento di ricerca su tutte le persone che svolgono un ruolo pubblico. Per esempio molte aziende quando ci si presenta per certi incarichi, fanno subito ricerche su Google, e a anche su Facebook e altre reti sociali. Internet esiste ormai da una decina d'anni e non c'é dubbio che TUTTI gli eventi, anche i più marginali (pochissimi esclusi) appaiono ormai sulla rete insieme ovviamente al nome di chi li attua e li organizza.
Se qualcuno gioca sporco, illazioni, giudizi, critiche positive e negative, giuste o sbagliate, si trova di tutto e di più, per esempio in forum o discussioni come queste.
Invece qui vedo che ci butta a difendere "l'illustre assente" per partito preso con insulti e supposizioni arbitrarie.
Se io wolfgang organizzo l'evento "x":, posso ricevere commenti e critiche positive e negative, pero ho di fatto organizzato l'evento "x" e l'evento è avvenuto, nessuno può dire il contrario.
È QUANDO TROVO POCO O NULLA che mi comincio a fare domande, e di conseguenza CHIEDO RISPOSTE. È per caso vietato fare domande? Si può chiedere di conto? Non dovrebbe per caso essere il dovere di ogni cittadino di fronte alle istituzioni, quello di chiedersi i perché di certe decisioni?
Oltretutto si presenta l'intero caso come quello del "Bando Bufala" dove il vincitore Sembra sia già stato deciso. Successivamente, come da copione, esce il punteggio con quel divario enorme tra primo e secondo...
Perbacco! A fronte di tanta presunta ingiustizia creata da Google, il signor in questione poteva pur presentarsi e difendere competenze e l'esperienza accumulata, magari anche in questa sede virtuale.
Non si tratta di accanimento, qui si è posta una questione sulla quale si voleva sapere di più. E questo di più non consiste nell'amico, conoscente o estimatore che dice un "è bravo" o un "è un professionista", ma nei dati che in quanto tale devono essere OGGETTIVI, ovvero che dimostrano un'attività svolta, eventi che sono accaduti, articoli sui giornali, critiche e quant'altro.
Con tutto ciò mi auguro di aver messo la parola fine alle baggianate, storture grammaticali, citazioni squinternate e comportamenti da tifo calcistico (quindi assai poco obiettivi) che leggo qui sopra.
Carta canta! (anzi la Rete canta...), cari concittadini polignanesi!
 
 
#14 sgomento 2010-06-05 22:09
Vorrei precisare che, indipendentemente dalle qualità dai partecipanti al bando, l'****** qui galoppa peggio di Varenne... Caro "Siete sempre GRANDI", se non sai le locuzioni non scriverle...si dice NEMO PROPHETA IN PATRIA e non "Meno profeta in patria". *********...*********
 
 
#13 francesco masi 2010-06-05 21:52
Non capisco perché Domenico non si sia presentato al colloquio orale, ci stimiamo reciprocamente ed abbiamo frequentato il conservatorio negli stessi anni. Francesco D'Orazio ha collaborato già in passato con l'amministrazione di Polignano come ospite fin dal 1997. Con la sua candidatura vuole solo contribuire alla programmazione di un evento importante come l'Estate Polignanese attraverso la sua professionalità. L'amministrazione,puntando su qualità di tipo organizzativo e non solo sulla bravura strumentale, ha giustamente puntato su Simone attribuendo un voto così alto. Il bando era pubblico ed abbiamo partecipato regolarmente come tutti gli altri. Il nostro partecipare ha infastidito Domenico Simone? Abbiamo denigrato in qualche modo la sua figura professionale di organizzatore? Attendo vostre considerazioni, anche firmate. Grazie, Francesco
 
 
#12 angelito 2010-06-05 21:42
Welcome dear Domy, benvenuto in Italia e sopratutto nel sud Caro Domy, nonostante la tua giovane età questo è il "NOBEL" che ti ha riservato il tuo paese, ringraziali. Caro Domenico devi sapere che nella vita di tutti i giorni devi studiare ed esercitarti 20 ore al giorni per essere un ottimo e discreto professionista, mentre in politica è sufficiente avere la terza elementare qualche manciata di voti per avere incarichi e decidere sulla sorte della tua città della tua provincia, della tua regione e anche della tua nazione. Per uno come te che ha girato il mondo parla sette lingue ha fatto concerti con dei grandi musicisti (Gallego, ecc...)sei uscito a testa alta, tanto chi voleva questo nel suo feudo è stato accontentato, loro vivono di questo "IL POTERE". E penso che nei momenti sereni quando pensi a Salisburgo dove dai grandi professionisti a quelli meno ti amavano "MAESTRO" capirai che nel mondo chi è bravo va avanti, in italia il concetto è un tantino diverso. Nemo profeta in patria........vai avanti per la tua strada la bravura la correttezza e l'onestà premia sempre, l'importante è la sera quando si va a letto è avere come dicevano i nostri antennati la coscienza pulita. Tanti auguri per tutto e ricordati che tante persone ti stimano e ti vogliono bene.............e detto tra di noi "TORNA A SALISBURGO"...........grazie Polignano......
 
 
#11 angelito 2010-06-05 21:23
Benvenuto in Italia Domy, e sopratutto nel sud, dopo aver vissuto tanti anni a Salisburgo questo è il "Nobel" più bello che la tua città potesse riservati. Caro Domenico nella vita di tutti i giorni bisogna sputar sangue per essere un serio e discreto professionista devi studiare ed esercitarti 20 ore al giorno, viaggiare, frequentare dei master saper parlare come te sei lingue, e alla fine ti mettono in discussione, mentre in politica è sufficiente avere la terza elementare qualche 60na di voti avere DEGLI incarichi e decidere sullo sviluppo territoriale e molte volte addirittura le sorte della tua città della tua regione e anche della tua nazione. Ritengo tu abbia fatto scelta più bella quella di uscire a testa alta........tanto chi voleva questo vive di queste piccole soddisfazioni.....nel suo feudo di appartenenza.........Questo siamo noi, almeno tu hai oltre la tua professionalità hai il ricordo della VIta di Salisburgo dove dal più bravo al più scarso ti amava "maestro" e dove se non sei bravo vai a casa......pensa a quel mondo...quello è il tuo mondo.....e ascolta chi ti vuole bene.....nemo profeta in patria........vivi la tua vita vai per la tua strada.....ma almeno la sera nel ricordo di Salisburgo avrai una cosa che non hanno tutti...."LA SERINITA' DELLA TUA COSCIENZA........tvb
 
 
#10 vabbe 2010-06-05 19:06
e vabbe, stiamo ancora giugno e stiamo parlando ancora di direttore artistico mentre negli altri paese è gia iniziata l'estate, a vabbe che da noi si dice "dop sand veit"(dopo san vito), se provate a chiedere a qualche polignanese che brutto tempo, ti rispondera vabbe ma l'estate inizia dopo san vito Vabbe dopo questa cretinata dico che ho sentito qualcuno lamentarsi che i soldi sn pochi, 5 mila euro + 25% a sponsor netti al direttore artistico, ovviamente nessun rischio perche le manifestazioni saranno pagate dal comune che per altro ha gia pronto il programma e quindi a cosa serve il direttore artistico e poi prendere sti soldi solo per firmare le carte nn è male.........boh!!!! vabbe io nn ci capisco nulla.....e stiamoci!
 
 
#9 mondolibero 2010-06-05 18:32
MENO PROFETA IN PATRIA - come al solito siete i soliti quattro iqnoti che scrivete sempre le quattro storiele ( prendiamole per buone ), ma se siete cosi bravi andate voi mettetevi in prima fila, ma sapendo chi siete, non fate mai nulla per nulla................. anzi non sapete mai fare nulla .
Andate a prendere il SOLE .....................
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI