Lunedì 25 Marzo 2019
   
Text Size

GIANNI TORRES: IL 16 PROIEZIONE A POLIGNANO

le-mamme-di-san-vito-polignano

IL 16 GIUGNO, IN PIAZZA MORO A POLIGNANO, L'ANTEPRIMA ITALIANA DEL DOCUMENTARIO DI GIANNI TORRES

'Le mamme di San Vito'

 

Il documentario del regista polignanese Gianni Torres è un trionfo, all’estero, e in Brasile non a caso. Torres ha girato un documentario su un gruppo di emigranti pugliesi che ha fatto e fa beneficenza in Brasile vendendo prodotti tipici nostrani.

Il film, 'Le Mamme di San Vito’, è stato presentato in anteprima il 14 maggio 2010 (foto a destra con D'Alema) a Sao Paulo, megalopoli impressionante, assolutamente lontana dai nostri schemi mentali e dal nostro modo di intendere gli le-mamme-di-san-vitospazi, e anche un pò simbolo, oggi, del melting pot: San Paolo è un crogiolo di popoli, religioni, etnie, dove in un angolo del centralissimo quartiere Bras, diviso per metà dalla famosa Rua Fernandes Silva, al civico 96 è possibile ancora oggi contattare l’Associacao Beneficente Sao Vito Martire. Il quartiere Bras conta una nutrita comunità di all’incirca 60mila cittadini originari e diretti discendenti di famiglie polignanesi.

LA STORIA E L'INIZIATIVA BENEFICA - Il documentario è stato girato a Sao Paulo, racconta quindi la particolarità di questa comunità italiana emigrata nella fine dell’Ottocento che grazie alla tradizionale cucina pugliese, ha fatto la felicità di migliaia di bambini che vivono in condizioni disagiate e tenute ai margini della società e di una città che pullula di forti contraddizioni e contrapposizioni sociali.

Dell’iniziativa benedica, tra l’altro, vi anticipammo qualcosa in un articolo pubblicato lo scorso anno. Intanto, la Festa de Sao Vito è un evento di richiamo per centinaia di migliaia di paulisti. E’ una delle feste più popolari e tradizionali, dura tre mesi all’incirca (da maggio a luglio) e si tiene dal 1918. E’ proprio durante la festa di San Vito che ‘Le Mamme’ raccontate da  Torres, preparano e vendono, ogni sera, circa 4000 piatti di orecchiette, 3000 piatti di spaghetti al sugo, 2000 panzerotti, migliaia di involtini di fegato e dolci tipici pugliesi. Una complessa e formidabile macchina di solidarietà. Uno straordinario strumento di “found raising”.

LE MAMME DI SAN VITO sono le protagoniste della pellicola, mentre nella vita reale sono le vere promotrici di questa campagna di solidarietà e raccolta fondi. Sono di origine italiana, dai 75 ai 95 anni, lavorano gratuitamente dal martedì alla domenica per mantenere e curare 120 bambini, tutti accolti nell’asilo de Sao Vito, gestito appunto dall’associazione Benefica San Vito Martire di cui le Mamme ne fanno parte. Fino ad oggi, con la vendita dei prodotti tipici, sono stati curati e nutriti più di 18mila bambini, di ogni provenienza e religione. 

Le musiche originali del film sono state composte ed eseguite da un altro pugliese, Vincenzo Abbracciante, di 29 anni, considerato dai critici musicali uno dei più grandi talenti della fisarmonica.
Il film vanta già una autorevole rassegna stampa online e su giornali cartacei. E' apparso un articolo a firma di Chiara Paolin anche su Il Fatto Quotidiano.
IL 16 LA PROIEZIONE A POLIGNANO - Il prossimo 15 giugno 2010 alla libreria La Feltrinelli di Bari, ore 18, il musicista Vincenzo Abbracciante intonerà le musiche del film, accompagnerà Gianni Torres per la presentazione del documentario.
Il 16 giugno, in occasione delle festività di San Vito a Polignano è prevista la proiezione in anteprima nazionale del film, alle ore 21 in piazza Aldo Moro.

____________

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI