Lunedì 09 Dicembre 2019
   
Text Size

BANDO BUFALA PER UN DIRETTORE ARTISTICO

bando-direttore-artistico

Domenico Simone è il direttore artistico dell’estate polignanese 2010. Non ci credete? Come facciamo a saperlo? E’ solo il designato in pectore? Macché, questo è il classico segreto di pulcinella, covato e custodito nelle stanze, non tanto segrete. Ma allora che segreto è? Insomma, vi abbiamo rovinato la festa, bruciando l’attesa di un bando pubblico che si rivela l’ennesima bufala. Non è la prima volta che accade.

Peccato, infatti, che solo cinque giorni fa, su delibera di Giunta n.91 del 13 maggio 2010, è stato pubblicato un bando sul sito istituzionale del comune di Polignano (sprint l’ha chiamato giustamente, qualcuno) i cui termini ultimi non sono ancora scaduti (il bando scade il 30 maggio, sic!).

Non sono ancora scaduti, ma già si sa chi vince. L’avviso per la nomina - mediante selezione - di un esperto esterno con contratto di lavoro autonomo è pubblico, in bell’evidenza.

Mettiamo il dito nella piaga e leggiamo un po’. Il fortunato deve possedere almeno due requisiti di ammissione alla selezione: essere cittadino italiano o, addirittura, di stati membri dell’UE.  Cari amministratori, ma perché andare così lontano? Simone lavora a Salisburgo ma ci risulta che sia ancora cittadino italiano! E' scritto sul bando: il candidato ideale deve “godere dei diritti politici”. E forse anche di qualche favore (s’intende, ndr).

Poi, assenza di condanne penali, mancata destituzione all’impiego presso pubbliche amministrazioni, adempimento degli obblighi di leva, possesso del diploma di scuola secondaria superiore di secondo grado…insomma, tutte quelle cose lì.  Di più, deve possedere capacità professionale specifica dimostrata nell’espletamento di concrete attività inerenti l’ambito dell’arte e dello spettacolo, con particolare riferimento all’organizzazione di eventi.

Come da bando, la valutazione per titoli ed esperienza professionale dei candidati è a totale discrezione del dirigente. A questo punto ci chiediamo a cosa servirà mai questo bando. Si poteva affidare l’incarico direttamente per nomina o a un amico, com’è già stato fatto, del resto. La guida turistica vi dice niente?

Non si poteva scegliere direttamente a chi dare un trattamento economico di € 5mila più gli sponsor (tra l’altro questi ultimi, comprensivi di ogni onere e di una percentuale del 25% da calcolare al netto dell’Iva sulle eventuali)?

Senza nulla togliere a Domenico Simone, sia chiaro, anche perché pare che lo stesso, oltre ad aver maturato grandi esperienze sul campo, abbia già in pugno finanziatori e ditte pronte a sponsorizzare.

L’assessore ‘tecnico’ che ora ha bisogno di un altro tecnico per organizzare l’estate polignanese che ne pensa al riguardo? A breve ci adopereremo per intervista e approfondimento, con una piccola e scoppiettante esclusiva.

Commenti  

 
#23 sbalordita 2010-06-07 00:57
Ho raggiunto telefonicamente Domenico Simone, attualmente fuori paese che mi ha ribadito la sua totale estraneità al commento che riporta il suo nome e cognome, parlando in prima persona. I reali motivi che hanno spinto Domenico Simone ad astenersi alla partecipazione al bando sono stati da lui comunicati a chi di dovere.Pertanto si invitano i partecipanti alla discussione ad evitare spiacevoli inconvenienti di questa fattispecie.
 
 
#22 Cittadinanza Attiva 2010-06-06 23:30
Dando per certo che lo scritto sia di Domenico Simone, ne apprezziamo forma e contenuti! Dopo tutto quello che ha dovuto sentire e leggere viene fuori una persona pacata e civile. Quanti altri avrebbero rinunciato con tanto fa ir play ad un incarico pubblico non ben remunerato ma di questi tempi! Chapeau!
 
 
#21 osservando 2010-06-04 18:07
su una cosa wolfgang ha ragione: chi ha a cuore la faccenda (wolfgang compreso) dovrebbe fare uno sforzo e sincerarsi dopo aver visto i convocati alla prova orale e soprattutto IL DIVARIO tra i punteggi. Il DIVARIO è evidente, ma non penso che i nostri amministratori siano stati così "Ingenui" da evidenziarlo (la differenza del punteggio tra il primo e il secondo ammesso è notvole) senza validi motivi, dopo tutte queste polemiche. A questo punto come hanno già scritto altri, mi auguro per Polignano, che vinca il migliore.
Le prossime righe sono frutto di pure supposizioni personali:
Ho notato che Wolfgang è un partecipante "accanito" in queste discussioni, e probabilmente il suo nick deriverebbe dal nome di un certo wolfgang amadeus mozart, musicista al quale è dedicato quel famoso Mozarteum, che tu (o l'aspirante direttore artistico per cui "tifi") potete guardare solo su internet senza nemmeno avere la possibilità di fingere di avervi un ufficio all'interno.
Chiusa parentesi, rinnovo il mio in bocca il lupo a tutti i partecipanti al bando qui presenti, ops... volevo dire alla discussione e che vinca il migliore!!
 
 
#20 pincopallino70 2010-06-04 13:55
sono sempre stato interessato alle questioni riguardanti il mio paese, ma rimango alquanto sconcertato da quello che leggo. Utilizzare un forum simile che dovrebbe dar origine a una discussione costruttiva, per fare commenti del tipo "un caffè o un ufficio CHE DICE DI ESSERE SUO...". Pensavo che questo forum fosse qualcosa di costruttivo e invece la natura di "persona dell'angolo" di molti partecipanti a questa discussione vien fuori comunque. Ma d'altronde è sempre stato noto il fatto che a polignano le informazioni annunciate con i vari "forse, secondo me..." magicamente si trasformano in fatti certi e si getta fango sulla gente, ed è risaputo anche che chi non ha nulla da raccontare della propria vita inizia a concentrarsi sula vita degli altri. A 40 anni suonati ho assistito a vari episodi del genere. Comunque vorrei dire ad alcuni partecipanti alla discussione (che sicuramente hanno partecipato anche al bando): "se siete tanto bravi perchè temete cosi' tanto simone? C'è una commissione che giudica!"
 
 
#19 volareee 2010-06-04 12:15
in risposta a juann
secondo me c'è differenza tra un musicista che si occupa di organizzazione di concerti come Simone ed un musicista che si occupa di lezioni e concerti come Masi e D'orazio.
qui ci vuole una persona competente nel marketing più che in una bacchetta di violino.
e poi...scrivendo il nome di francesco masi non appare nulla su google se non il link del suo sito web.
siete troppo di parte e non vorrei che vi accanite contro tutti quelli che cita questa amministrazione e questo assessorato!
 
 
#18 wolfgang 2010-06-03 23:33
Caro Enrico,
io non vivo in Austria mi dispiace, ma so che su internet oggigiorno si trovano parecchie informazioni. Purtroppo facendo una ricerca su google quello che si evince è ben poco, anzi, esattamente quello che dice juann.
Per il resto una prova d'opera, un caffé o un ufficio che dice essere suo non conta granché. Un incarico così importante come dice di avere non può non comparire nel sito del Mozarteum. Poi le dichiarazioni di amici e parenti si possono sprecare.
 
 
#17 juann 2010-06-03 22:55
Attendiamo fiduciosi.....
Ci si rivede a Settembre. I giochi sono fatti ormai
Anche se, già una nota negative c'è!!!
che cosa lo pubblichi a fare un bando se hai deciso già chi mettere a fare il direttore artirtico?!
hai visto chi è arrivato secondo dopo Simone?!
e il terzo?
Gli altri poi non li conosco....ma se ti clicchi i nomi degli altri due su google ti spaventi e non c'è Guitar e combriccola che tenga!!!
Ci si aggiorna a Settembre!
Ancora buona fortuna!
 
 
#16 enrico.lop 2010-06-03 21:07
domenico simone è un professionista serio ed un ragazzo disponibilissimo.
mi ha aiutato tantissimo nella mia carriera di chitarrista già dai miei primi anni di conservatorio.
mi ha ospitato varie volte a casa sua a salisburgo quando mi recavo a sentire le lezioni del suo maestro presso il mozarteum, quel fisck che è il chitarrista più importante al mondo, non chè il fondatore della società di concerti guitar & friends, una grande realtà nel panorama musicale di salisburgo e non concertini in famiglia come diceva juann che forse era in austria a lavorare come cameriere senza nessuna cognizione musicale.
inoltre ho più volte preso un caffè nel suo ufficio nell'univ mozateum al tavolo tondo delle riunioni nella sua stanza.
è veramente spiacevole leggere le vostre parole;
perchè scaricate su simone la vostra rabbia nei confronti degli amministratori?
perchè wolfgang e juann non si sono iscritti al bando al posto di muovere critiche assurde?
sono sicuro che a fine estate vi nasconderete per la vergogna di queste vostre parole, avendo visto ciò che simone sarò in grado di creare nel vostro paese..ed io da qui tornerò a scrivervi.
 
 
#15 juann 2010-06-03 14:24
vivendo da anni in Austria 2 anni a Salisburgo e tre anni a Vienna, sono al corrente che Domenico Simone è consulente per una rassegna specialistica che si chiama "Guitar and friends" Tutto qui!....tenete conto che in Austria queste rassegne sono popolarissime: Buona musica in famiglia, Musica nelle ville d'epoca ecc. Ce ne sono così tante che non è una cosa impossibile lavorarci come "consulente". Sul sito del Mozarteum il nome di Simone non appare nemmeno per sogno!!!! I direttori artistici, vari e diversi per ogni settore sono altri.
Quindi prima di parlare e di scrivere informazioni sbagliate e grossolane inviterei tutti, soprattutto se non specialisti a documentarsi. A questo punto potrebbe fare il direttore artistico anche l'organizzatore della banda per la festa della Madonna del Rosario di Monopoli. Se vhe estate polignanese ne viene fuori?!
Ultima cosa per Wolfgang. Io ho cercato di aiutarti ma non ho trovato nulla di più di queste 4 notizie di anni e anni fa. Mi spiace. Vale! ind
Saluti a tutti voi e buona fortuna al comune di Polignano.
 
 
#14 pincopallino70 2010-05-31 16:02
neanch'io conosco personalmente domenico simone, ma ho assistito a un suo concerto un paio di anni fa e devo dire che è un musicista davvero virtuoso, ho sentito spesso parlare di lui e delle sue capacità nell'organizzazione di eventi artistici nonchè della sua carriera nel campo musicale. Premesso che, essendo stato indetto un bando, potrebbe dar fastidio conoscere il nome del favorito (soprattutto agli altri partecipanti al bando o a chi deve necessariamente contestare l'operato dell'attuale amministrazione), non mi sembra sia il caso di discreditare un giovane ragazzo di indubbie capacità, parlando addirittura di favori politici. Si parla spesso di fuga di cervelli e ci lamentiamo di menti brillanti che vanno all'estero a cercar fortuna, e poi si accusa un ragazzo di aver ricevuto come addirittura un REGALO un incarico che durerebbe pochi mesi (al massimo 3??), nonostante questo ragazzo si sia già affermato in un'altra nazione. Con tutto il rispetto per l'incarico di direzione artistica dell'estate polignanese, stiamo parlando pur sempre del Mozarteum di Salisburgo, e se si mette addirittura in dubbio la veridicità di tale informazione, dovremmo ricrederci anche sulle redazioni dei nostri giornali locali, dato che io ho appreso tali informazioni da li'...
 
 
#13 franc.dev 2010-05-31 11:25
per wolfgang
sono stato a Salisburgo con i ragazzi della mia classe e l'ho contattato pur non conoscendolo.
ci ha fatto assistere ad una prova generale di un'opera che lui organizzava e mi ha fatto visitare il suo ufficio nel quale ho trovato con stupore una gigantografia di polignano grande quasi quanto una parete.
è molto attaccato al nostro paese, sappiamocelo meritare.
e di sicuro saranno attaccati anche Francesco Bovino davvero un bravo cantante e facciolla che non conosco.
che vinca il migliore. e che vinca Polignano!!
 
 
#12 wolfgang 2010-05-30 19:58
Ho ricercato su google ma non ho trovato molto della sua attività. Appaiono giusto alcuni articoli di 4-5 anni fa.
Qualcuno mi aiuta a trovare qualcosa?
Potete postare i link interessanti e recenti che trovate qui.
Grazie
 
 
#11 diaboliko 2010-05-30 19:49
Hai ragione...abbiamo votato Bovino, lo hanno rivotato e lo rivoteranno, perchè noi polignanesi siamo così. Però a qualcuno sfugge l'essenza dell'evento. Questa amministrazione di destra con AN pur di non andare a casa ha accettato un inciucio non necessario: l'imbarcamento di uomini di sinistra. In particolare per l'assessore Ruggiero si parlò di scelta obbligata in quanto a destra mancavano uomini con conoscenze profonde del turismo. Insomma, Ruggiero era il massimo che abbiamo a Polignano. Ora, dopo un anno a vacand ci dicono che non è vero e dopo che noi cittadini paghiamo un assessore ci dicono che pagheremo un altro esperto...non importa la cifra ed il nome...ma la presa in giro è assai.
 
 
#10 wolfgang 2010-05-30 19:30
Direttore artistico a Salisburgo?
Mi sono incuriosito e ho cominciato a spulciare su quell'utilissimo strumento di ricerca che è Google. Ho digitato e mi sono apparsi articoli un po' datati (tutti sono risalenti a circa 5 anni fa) e che non denotavano un'attività così fiorente.
Magari si può fare una ricerca più accurata, qualcuno mi aiuta a trovare della documentazione online?
Grazie
 
 
#9 mau-green 2010-05-29 22:56
se fosse stato anticipato il nome di francesco bovino gius.1 & co avrebbero gridato allo scandalo dicendo che è cugino al sindaco e così via; se invece si fosse parlato di vito facciolla avreste detto che un attore di teatro non può organizzare concerti ed eventi differenti dalla prosa.
ma vi leggete?? è da checco zalone in poi che non fate altro di scrivere porcherie, screditando il lavoro di una amministrazione che voi o le vostre famiglie avete di certo votato (a meno che non siete ipocriti come chi dice di non aver votato berlusconi e poi lui vince sempre) e quello di domenico simone da molti acclamato come un genio nel suo lavoro di direttore artistico a 360 gradi e non soltanto con la musica.
e non avete ancora risposto alle domande su domenico torres 20mila euro per due concerti e gianni torres 25mila euro per i criticatissimi eventi in onore dei 50 anni della canzone "nel blu dipinto di blu" e vi attaccate ai 5mila che per domenico simone, abituato a lavorare all'estero in grandi festival, saranno spiccioli che coronano un puro idealismo di portare finalmente qualcosa di valido nel proprio paese che grazie al vostro ruolo di critica PRE-EVENTO non crescerà mai.
 
 
#8 vito.vit 2010-05-29 22:41
francesco bovino: uno dei tenori del coro del teatro dell'opera di Roma.
vito facciolla: attore di teatro
domenico simone: direttore artistico a salisburgo
 
 
#7 gius.1 2010-05-29 16:28
sono d'accordo con "niente di nuovo" e a vito.vit direi devi essere un po' meno politicizzato e molto piu' coerente e conoscitore di chi sono francesco bovino e vito facciolla gente che da soli organizzandosi, e con le loro conoscenze artistiche/musicali/teatrali possono riempire l'estate polignanese dai vuoti di gente come lei e come tanti altri che condividono il suo pensiero a polignano,che da anni svuota la cultura di un paese che ha volontà di emergere ma che è sempre in una spirale di ignoranza penetrante.
 
 
#6 niente di nuovo 2010-05-29 04:41
A proposito di "castronerie", sig. vito.vit, l'ultima da lei citata è proprio grossa: "non dimentichiamoci che c'è un bando in corso e che la vittoria poi non è così scontata". Ma la vogliamo smettere di prendere la gente per i fondelli? Cosa fa, cita l'articolo ma non legge il titolo dello stesso, che rivela appunto la sua "castroneria": si sta parlando di un bando bufala, che non sarà né il primo né l'ultimo, purtroppo, ma che il giornale giustamente denuncia, almeno per informare chi non lo sa o chi pensa di vivere nel mondo delle favole o chi crede davvero al bando e magari si sforza inutilmente di prendervi parte.
Ma lei sa cos'è la produzione musicale? Vabbè.. e poi, visto che scarta due nomi davvero illustri come Bovino o Facciolla solo perché secondo il suo parere non hanno "un curriculum di produzione musicale" degno, chi l'ha detto che estate polignanese = musica? La direzione artistica implica anche altre attività (teatro, manifestazioni artistiche e culturali di vario genere le suggeriscono nulla?) e capacità non sempre e per forza riscontrabili in un musicista. Ad ogni modo non si sta parlando della persona, ma della vergogna dei concorsi farsa, che mettono a nudo uno dei peggiori vizi di cui le amministrazioni e il paese sono capaci.
 
 
#5 vito.vit 2010-05-29 02:08
conoscendo Domenico Simone solo di fama tramite gli articoli apparsi su varie riviste e l'eco internazionale che hanno i suoi ruoli, vedi Mozarteum o festival a Salisburgo anch'io mi chiedo perche no??
di sicuro non sono soldi buttati al vento come quei 20mila euro "regalati" lo scorso anno a Domenico Torres di "E20" o come le svariate decine, sperperati dal discutibilissimo Gianni Torres, che prevedeva lo stesso Simone in veste però di musicista in una delle poche serate riuscite di tutta la sua stagione.
saprà fare bene senza dubbio e saprà, come scrive il giornalista del sopracitato articolo, coinvolgere sicuramente sponsor e finanziatori vari.
riguardo alle castronerie di gius.1...a prescindere dal fatto che stai snobbando Domenico Simone, da tutti acclamato come il genio della organizzazione musicale spiegami un checco zalone (luca medici) oltre a fare da padrino ad una manifestazione o all'intero cartellone, come credi che potrà organizzare eventi di diversa natura? sicuramente darebbe mandato di reperire eventi al suo management ovvero la Samigo di Asti e di conseguenza un ennesimo genio della nostra terra sarebbe sostituito da un agenzia forestiera.
Francesco Bovino o Vito Facciolla fanno si parte del mondo dello spettacolo ma hanno un curriculum di produzione musicale come quello di Simone?? se si, invitiamoli a presentare la loro candidatura, non dimentichiamoci che c'è un bando in corso e che la vittoria poi non è così scontata.
 
 
#4 gius.1 2010-05-28 17:43
due cocomeri *moderato* in città e paesi con caratteristiche turistiche ben accentuate tipo polignano la parte legata all'organizzazione di eventi viene sempre attribuita a gente della cultura e dello spettacolo, e sicuramente uno che con il proprio film ha permesso gratuitamente a polignano di farsi pubblicità in tutta italia meriterebbe anche un riconoscimento come organizzatore di eventi per l'estate polignanese, ma non solo checco zalone, potrebbe essere anche un francesco bovino, un vito facciolla che di gente dello spettacolo ne conoscono.scamarcio chi è?berlusconi chi è?ecco il problema di polignano e di quelli come due cocomeri, avere un bavaglio nel non pensare che un investimento fatto bene e sempre un ritorno economico per tutta la cittadinanza.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI