CALA FETENTE E SAN GIOVANNI BANDIERA BLU: IL COMMENTO

san-giovanni-polignano

Polignano a Mare Bandiera Blu. Stamani a Roma, il sindaco Bovino, la comandante della PM Maria Centrone, gli assessori Mimmo Ruggiero e Raffaele Scagliusi, il consigliere Raffaele Maringelli hanno partecipato alla cerimonia ufficiale. Ancora due le spiagge dove la Fee isserà le bandiere, le stesse del 2009: Lido Cala Fetente e Lido San Giovanni.

IL COMMENTO DI RAFFAELE SCAGLIUSI - “E’ una grande soddisfazione. Polignano è l’unico comune bandiera blu nella provincia di Bari. Averla presa per il terzo anno di fila è un’attestazione, un diploma che fa di Polignano il miglior biglietto da visita”. Questo il primo commento a caldo rilasciato da Raffaele Scagliusi, contattato telefonicamente dalla nostra redazione.

Qualche ora fa, i nostri rappresentanti locali hanno ritirato il riconoscimento nella sede della Regione Lazio della Federazione per l’educazione ambientale (Fee) in collaborazione con il Consorzio nazionale batterie esauste (Cobat).

I SERVIZI E LE SPIAGGE - Claudio Mazza, segretario generale della Fee ha salutato le delegazioni dei comuni vincitori riconoscendo l’impegno crescente delle località turistiche balneari contrassegnate dalla bandierina: “Alla sempre maggior pressione del turismo sul patrimonio ambientale che impone ai Comuni di affrontare sempre nuove sfide per migliorare i propri standard di qualità orientando tutti i propri impegni in chiave di sostenibilità.”.

Mazza ha spiegato l’importanza del riconoscimento che dovrebbe indicare ai turisti quelle località balneari dove il mare è pulito, le spiagge e i litorali vantano servizi eco, quali raccolta differenziata, piste ciclabili, accessibilità alle spiagge per tutti.

L’edizione 2010 segna una crescita delle spiagge doc. 231 le spiagge doc, 4 in più rispetto allo scorso anno, rappresentative di 117 comuni italiani, circa il 10% delle spiagge premiate a livello internazionale.

La Liguria, con 17 vessilli, guida la classifica per regioni. A pari merito con 16 località, seguono Marche e Toscana, Abruzzo con 13 bandiere. Poi Campania (12), Puglia a quota 8 con l’Emilia Romagna: per la nostra regione una in più rispetto al 2009.

 

LE BANDIERE BLU 2010 IN ITALIA

- PIEMONTE (2): Cannero Riviera (Verbania); Cannobio (Verbania)
- FRIULI VENEZIA GIULIA (2): Grado (Udine); Lignano Sabbiadoro (Gorizia)
– VENETO (6): San Michele al Tagliamento – Bibione, Caorle, Eraclea – Eraclea mare, Jesolo, Cavallino Treporti, Venezia – Lido di Venezia (tutte in provincia di Venezia)
- LIGURIA (17): Camporosso, Bordighera (Imperia); Loano, Finale Ligure, Noli, Spotorno, Bergeggi, Savona, Albissola Marina, Albisola Superiore, Celle Ligure, Varazza (Savona); Chiavari, Lavagna, Moneglia (Genova); Lerici, Ameglia – Fiumaretta (Lerici)
– EMILIA ROMAGNA (8): Comacchio-Lidi Comacchiesi (Ferrara); Lidi Ravennati, Cervia (Ravenna); Cesenatico, San Mauro Pascoli-San Mauro mare (Forlì-Cesena); Bellaria Igea Marina, Rimini, Cattolica (Rimini)
– TOSCANA (16): Forte dei Marmi, Pietrasanta, Camaiore, Viareggio (Lucca); Pisa-marina di Pisa-Tirrenia-Calambrone; Livorno-Antignano e Quercianella, Castiglioncello e Vada di Rosignano Marittimo, Cecina, marina di Bibbona, Castagneto Carducci, San Vincenzo, Riotorto-Piombino: parco naturale della Sterpaia (Livorno); Follonica, Castiglione della Pescaia, Marina e Principina di Grosseto, Monte Argentario (Grosseto);
– MARCHE (16): Gabicce Mare, Pesaro, Fano, Mondolfo (Pesaro-Urbino); Senigallia, Ancona Portonovo, Sirolo, Numana (Ancona); Porto Recanati, Potenza Picena – Porto, Civitanova Marche (Macerata); Porto Sant'Elpidio, Porto San Giorgio, Cupra Marittima, Grottammare, San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno);
– LAZIO (5): Anzio (Roma); Sabaudia, San Felice Circeo, Sperlonga, Gaeta (Latina)
– ABRUZZO (13): Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto Lido, Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Pineto, Silvi Marina (Teramo); Ortona, San Vito Chietino, Rocca San Giovanni, Fossacesia, Vasto, San Salvo (Chieti)
– MOLISE (1): Termoli (Campobasso) – CAMPANIA (12): Massa Lubrense (Napoli); Positano, Agropoli, Castellabate, Montecorice-Agnone e Capitello, Pollica-Acciaroli Pioppi, Casal Velino, Ascea, Pisciotta, Centola-Palinuro, Vibonati-Villammare, Sapri (Salerno)
– BASILICATA (1): Maratea (Potenza)
– PUGLIA (8): Rodi Garganico (Foggia); Polignano a Mare (Bari); Ostuni-Marina di Ostuni (Brindisi); Castellaneta, Ginosa-Marina di Ginosa (Taranto); Castro Marina, Melendugno, Salve (Lecce)
– CALABRIA (4): Cariati-Marina di Cariati (Cosenza); Cirò Marina-Punta Alice (Crotone); Roccella Jonica, Marina di Gioiosa Jonica (Reggio Calabria)
– SICILIA (4): Fiumefreddo di Sicilia-Marina di Cottone (Catania), Pozzallo, Ragusa-Marina di Ragusa (Ragusa); Menfi (Agrigento)
– SARDEGNA (2): Santa Teresa di Gallura-Rena Bianca, La Maddalena-Punta Tegge Spalmatore (Olbia-Tempio).