Martedì 25 Giugno 2019
   
Text Size

NO AL DOPPIO STIPENDIO: RICORSO CDS

bovino-angelo

Schittulli: 'La mia indennità di 3.300 euro netti fa ridere'

Qualche giorno fa i 5 Sindaci-Consiglieri provinciali di Bari, Antonio  Baccellieri (Sindaco di Sannicadro), Angelo Bovino (Sindaco di Poligano a Mare), Bruno de Luca (Sindaco di Alberobello); Emilio Romani (Sindaco della nostra città); Giuseppe Rana (Sindaco di Modugno), hanno fatto ricorso contro la sentenza 1326/2010 del Tar di Bari, che sosteneva l’azione del dirigente della stessa Provincia, a proposito del pagamento del gettone di presenza per gli interventi in aula e nelle commissioni consiliari.

Cumulo delle indennità dichiarato quindi, inammissibile: meno 1.300 euro lordi mensili.

Ora i 5 sindaci-consiglieri provinciali si sono rivolti al Consiglio di Stato contro la stessa sentenza.

Il qui pro quo, tra l'altro, nasce dall’interpretazione della legge finanziaria del 2008. Infatti è bene precisare che nel primo comma della norma collegata alla Finanziaria 2008,  si vieta il cumulo tra indennità di funzione e gettone di presenza, ma dall’altro canto nel comma successivo, si fa riferimento al divieto di percepire doppia indennità per doppi incarichi nello stesso ente: in questo caso sindaci e consiglieri provinciali. Un altro pasticcio legislativo, che ci pone dinnazi a due interpretazioni diametralmente opposte, creando i favorevoli o contrari a seconda della sua interpretazione.

La situazione è assurda secondo Francesco Schittulli, presidente della Provincia, perchè proprio qualche giorno fa, infatti,  il Tar di Lecce ha ritenuto ammissibili il cumulo di indennità per i 4 sindaci- consiglieri del Consiglio Provinciale di Lecce guidato dal Presidente Antonio Gabellone: Salvatore Polimeno di Sogliano Cavour; Giovanni Marra di Squinzano (entrambi del centrodestra), Cosimo Durante di Leverano e Vittorio Poti di Melendugno (del centrosinistra).

Questi sindaci-consiglieri leccesi percepiscono uno stipendio mensile lordo di massimo 1.600,00 € lordi, che per alcuni scende a 7-800,00 €. Considerata l’”esiguità” dello stipendio, il Tar di Lecce ha ritenuto ammissibile il cumulo.

Ad estremizzare la situazione è il primo cittadino di Alberobello, Bruno De Luca, che ha manifestato addirittura l’intenzione di lasciare la politica. “Meglio tornare a far l’insegnante” ha dichiarato il sindaco della città dei trulli, “con i 1.200 euro scarsi mensili che percepisco, non riesco ad arrivare alla fine del mese!”

Sulla stessa riga del professor De Luca è il Presidente Schittulli, che ha definito il valore dell’indennità di cui stiamo trattando irrispettosa del ruolo di un consigliere provinciale. Prosegue lo stesso Schittulli  “Anche la mia stessa indennità, a conti fatti, di poco superiore ai 3.300,00 € netti al mese, fa ridere rispetto, faccio per dire, a quella dei consiglieri regionali.”

 

 

Commenti  

 
#14 Renato 2010-05-15 04:49
Ma questi politici si candidano da soli, mica sono obbligati, vadano a lavorare altrove e che non facciano i sindaci che è meglio.
*moderato* ... TUTTI
 
 
#13 Zeus 2010-05-02 00:04
In chiesa la voce Gesù,sul vangelo,cartelloni stradali per motivi divini
è sostituita,quindi Attenzione a fare questo nome invano e sempre sia lodato
perchè come portaborse a.....non C'é nessuno.
Firmato dal 1 Novembre
 
 
#12 euphemio... 2010-05-01 16:45
x Salvatore Colella: mi rivolgo con grande rispetto, non voglio discutere di quanto ha fatto o non fatto... sicuro è, che il paese allo stato dei fatti è ad oggi ancora del tutto incapace di poter aderire a quelle richieste che i cittadini da tempo/dimenticato ormai reclamano in ogni direzione: scuola, occupazione, sviluppo economico e sociale, etc... amministrare il nostro paese è un privilegio, perché di per sè è già una rara bellezza della natura, e se ciascun politico avesse puntato solo su questo, si sarebbe già raggiunto un risultato sicuramente più positivo "vedi Monopoli" e comunque non certamente peggio di quello cui viviamo ancora oggi. Quindi avrei ragione di ritenere che “forse" con altri politici "competenti", questo vale per Lei quanto per tutti quei politici che sino ad oggi siedono al palazzo, “forse” qualche risultato in più si sarebbe raggiunto; non pi piace affatto quanto Lei dice “io ho fatto tanto…” il risultato non le da ragione… aggiungo " fate tutti un mea culpa” e dite non abbiamo fatto abbastanza rispetto a quello che si poteva e si può fare per questo paese... da domani, si inizi subito a privilegiare le scelte politiche per discutere dei veri problemi del paese e di tutta la gente… e mai più quelli personali e/o della casta… la gente adesso è più matura ed inizia a guardare con i propri occhi e non più con quelli degli amici degli amici…. Nulla di personale… è il pensiero di un comune Polignanese che ama sempre più il suo paese e sempre meno chi lo amministra…
 
 
#11 salvatore colella 2010-05-01 00:57
Da Salvatore Colella per Deluso
Intanto rispondo e mi firmo come si fa quando si ha il coraggio delle proprie azioni. Quanto ho fatto nella mia storia politica per Polignano è tanto. Basti ricordare le innumerevoli opere realizzate a cui ho contribuito da assessore ai lavori pubblici ( parcheggio Sant'Oronzo, prima fogna bianca nel centro abitato, realizzazione piazza caduti di via Fani, campo da calcetto Mariano Siesto ecc....)Innumerevoli iniziative da assessore alla polizia urbana.Ho contribuito allo sviluppo turistico della città negli anni migliori della giunta Di Giorgio altrettanto mi sento di dire durante la giunta Bovino in qualità di responsabile del partito più importante di entrambe le coalizioni,e da presidente del consiglio comunale,e eletto dal consiglio comunale e non come afferma lei per nomina ricevute da Maglionico e Bovino, se mai è vero il contrario io ho contribuito ad eleggere Bovino sindaco in maniera determinante, con i quali sono stato amico ma non ho mai mangiato con loro, sopratutto nello stesso piatto. Caro "Deluso" , in me non deve credere nessuno perché io non sono il Messia, sono un comune mortale che esprime le proprie idee alcune condivise altre no. L'importante è essere onesti con la propria coscienza e non farsi scrupoli reverenziali quando si devono assumere posizioni in cui si crede.
 
 
#10 euphemio... 2010-04-29 21:04
x deluso: da qualche altra parte su qst forum avevamo già letto di sodalizi e/o convivenze tra i "nuovi e vecchi volti" si fa per dire della politica, tra cui *moderato* e altri "compagni di merenda"... adesso tu ci dai conferma... e a quanto pare sembri molto vicino al palazzo... e vedo che ti attribuisci anche l'appellativo "deluso" ma da chi? *moderato*
 
 
#9 superior 2010-04-29 00:12
Il Sindaco il rispetto deve guadagnarselo, negli atti e nelle opere, di buon padre di famiglia quale lui dovrebbe essere per la nostra comunità....Il rispetto non gli spetta di diritto!!!
 
 
#8 deluso 2010-04-28 22:56
Il Sindaco va rispettato perchè e il primo cittadino del nostro paese ,io mi chiedo ma Colella cosa ha mai fatto per Polignano ,e facile per lui attaccare chi governa mi dispiace Colella ma non ti crede più nessuno e ricorda il difetto più brutto di una persona è sputare nel piatto dove si è mangiato e tu hai mangiato con il GRANDE MAGLIONICO ,ILGRANDE BOVINO, tutti amici tuoi che in passato ti hanno rispettato dandoti ruoli che forse non meritavi .
 
 
#7 deluso 2010-04-28 22:46
perchè invece di fare la guerra non cercate di essere più professionisti della politica
 
 
#6 deluso 6 2010-04-28 22:38
Ma perchè non cerchiamo di mettere da parte i conflitti personali e cerchiamo di credere tutti di più nel lavoro che fanno tutti i politici
 
 
#5 euphemio... 2010-04-28 22:37
appello urgente!! urge raccolta fondi per i magnanimi assessori e politici della nostra città... per favore aiutiamoli... purtroppo i loro sforzi tanti e diversi non hanno raggiunto i risultati sperati causa crisi economica... si invita chiunque a voler dimostrare solidarietà, a breve verrano postati i numeri di conto corrente di questi poveracci che per "credo" si sono prestati cadendo in rovina ah... vi raccomando solo laute donazioni... altrimenti verrano rifiutatate :o
 
 
#4 diaboliko 2010-04-28 22:20
Fatti due calcoli di quanto un politico spende in campagna elettorale e quanto incassa....poi risponditi.
 
 
#3 abate 2010-04-28 21:57
la politica è una missione senza fini di lucro...si spera.., gia' sono poco efficienti e concreti sul campo , se poi da nuovi don abbondi reclamano qualche tozzo di pane in questo periodi di crisi generale , ci vuole coraggio....
 
 
#2 BHU... 2010-04-28 20:47
x MA: oltre il tasto accento ti si è rotto anche il tasto minuscolo??? comunque sia, volevo chiederti puoi per favore esporre meglio o in altre parole il tuo pensiero... scusami tanto, ma quello che mi appare nella lettura del tuo post (ti garantisco difficle da leggere perchè accieca gli occhi) é una grossa foga e nervosismo nel voler scrivere..., ma poco senso "forse" perchè i "periodi" sono un pò caotici... senza ironia o polemica... vorrei poter meglio percepire cosa volevi postare... per favore però riscrivi in minuscolo perchè il maiuscolo è da maleducati...
 
 
#1 MA... 2010-04-28 14:32
SPERO CHE LEGGANO QUESTO ARTICOLO COLORO I QUALI IN QUESTI GIORNI STANNO FACENDO UNA CACCIA ALLE STREGHE, CHIEDENDO COPIE DEI PROGETTI PRESENTATI DA ALCUNI CONSIGLIERI COMUNALI, CHE PERCEPISCONO POCHE CENTINAIE DI EURO, SECONDO I CONSIGLIERI STIPENDIATI DELLA OPPOSIZIONE, QUANDO UN TECNICO DIVENTA ANCHE POLITICO DOVREBBE VIVERE DI ARIA, FACILE PER LORO CHE ALLA FINE DEL MESE RISCUOTONO A PRESCINDERE DALLA PRODUTTIVITA IL LORO STIPENDIO.
BISOGNA RITROVARE UN SENSO DELLO STATO, NON ATTRAVERSO LA LOTTA ALLE ISTITUZIONI ED AI PROFESSIONISTI CHE LA RAPPRESENTANO, MA NELLA MISURA DI UN RISPETTO RECIPROCO DELLE PARTI E DELLE PROFESSIONALITA CHE SI RAPPRESENTANO, LA POLITICA NON PUO ESSERE UN LIMITE AD UNA LIBERA PROFESSIONE, NON CI SI PUO LAMENTARE SE LA CLASSE POLITICA E POCO COLTA O IMPREPARATA ED ATTACCARLA SE COSTITUITA DA PROFESSIONISTI.
MEDITARE PRIMA DI RISPONDERE.
P.S. SI E ROTTO IL TASTO DELL ACCENTO,
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI